Davide Siddi-41.jpg

Esercizio di Acquerello base per principianti assoluti

Lezione 1. Soggetto marina con faro




Questa è l'immagine su cui lavoreremo, un esercizio semplice, utile per chi vuole ripassare e per chi vuole cimentarsi per la prima volta con questa tecnica.

Vedremo come affrontarlo passo per passo, dal disegno fino agli ultimi dettagli.





PASSAGGIO 1. Partiamo dal disegno preparatorio, minuto 1:30

Inizialmente è sufficiente tracciare con linee leggere gli ingombri principali, abbozzando i volumi del faro, degli scogli e del molo e tracciando le linee di montagne e spiaggia sullo sfondo.


PASSAGGIO 2. Definizione del disegno, minuto 3:24

Una volta terminata la bozza vi consiglio di alleggerire con la gomma pane tutto il lavoro, passate la gomma sul disegno per portare via la polvere di grafite. Sul disegno così alleggerito possiamo realizzare il disegno definitivo, con una matita non troppo dura né troppo morbida (HB o 2B andranno benissimo).


PASSAGGIO 4. Nastro carta, minuto 7:49

Prima di dipingere proteggiamo il passepartout con del nastro carta da carrozzieri, in modo da ottenere alla fine del dipinto un bordo ben definito e senza sbavature.


PASSAGGIO 5. Lo sfondo, minuto 8:24

In soggetti come questo la cosa migliore, a mio avviso, è partire dallo sfondo per creare un valore tonale definitivo o quasi che ci permetta poi di lavorare con più riferimenti in primo piano.


PASSAGGIO 6. Il bistro, minuto 13:07

Il bistro è l'elemento fondante della tecnica classica dell'acquerello, così come il brunaccio o la grisaglia per l'olio e il verdaccio per l'affresco e la tempera.

Il principio è semplice: si realizza il dipinto in monocromo grigio (il bistro è un grigio che si ottiene dai tre primari) lasciando completamente bianchi i punti luce a prescindere dal colore. Otteniamo così un dipinto in bianco e nero, su questa base procediamo con le velature di colore.

Per meglio farvi un'idea ecco un video esemplificativo.

In questo paesaggio urbano di Cagliari, dopo il disegno, eseguo una serie di velature di bistro e a seguire intervengo con velature di colore.

Ora che è chiaro l'utilizzo del bistro, torniamo al nostro esercizio.


PASSAGGIO 7. Riprendiamo lo sfondo, minuto 17:33

Interveniamo ancora sugli elementi dello sfondo e rafforziamo il colore delle montagne in lontananza.


PASSAGGIO 8. Colore in primo piano, minuto 20:00

Arriva finalmente il momento di dare un po' di colore in primo piano!

Ricerchiamo i colori più chiari del faro e del molo in primo piano, la prima velatura di colore si concentra sui colori più chiari e quindi quelli in piena luce o comunque più vicini al punto luminoso. Lasceremo ai prossimi passaggi i colori più scuri.

Questo è uno dei principi cardine dell'acquerello: prima il più chiaro poi il più scuro.


PASSAGGIO 9. Seconda velatura di bistro, minuto 21:29

Ritorniamo sulle ombre e rafforziamo quelle più scure, presenti soprattutto in primo piano. Per ottenere un bistro più scuro è sufficiente lavorare con pochissima acqua, meno acqua utilizziamo più la velatura risulta coprente, più il bistro è scuro.


PASSAGGIO 10. Un po' di riflessi, minuto 22:36

Creiamo un colore blu scuro deciso, ma non troppo denso e realizziamo con la punta del pennello, partendo dalla parte più bassa delle rocce, una sorta di tratteggio orizzontale. Il moto delle onde risulta essere apparentemente caotico e disordinato in realtà segue un ritmo preciso e regolare, la cosa migliore è studiare in un foglio a parte un segno e una pennellata che restituiscano l'idea della onde della foto.


PASSAGGIO 11. Ancora bistro, minuto 25:19

Ritorniamo sul bistro e cerchiamo di avvicinarci all'equilibrio di chiaroscuro della foto, rafforziamo quindi le ombre là dove risultano più scure e non interveniamo sulle ombre che ci sembrano già ultimate.


PASSAGGIO 12. Seconda velatura di colore, minuto 27:53

Dopo il bistro rafforziamo il colore e cerchiamo di avvicinarci alla chiusura del dipinto riequilibrando colore e ombra in funzione dell'intensità. In questa fase cominciamo a definire i dettagli sulle pareti e creiamo vibrazioni e movimento sui diversi elementi del soggetto.


PASSAGGIO 13. Dettagli, minuto 37:11

Ancora col bistro o con colori abbastanza densi definiamo il dipinto con gli ultimi dettagli.


Spero vi siate divertiti e soprattutto che abbiate trovato utili i miei consigli.


Sul mio canale potete trovare altri esercizi e molte curiosità e consigli legati al mondo dell'acquerello.

PER SCOPRIRE IL CANALE CLICCA QUI



NEWSLETTER

COOCKIE POLICY

 ©Davide Siddi Tutti i diritti riservati

sede legale via Giardini n° 71, 09127 Cagliari, Italia

p.iva 03621650922

email: info@davidesiddi.com

Tel. (+39) 070 4611590  -  (+39) 349 5369661

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube